Recensioni

L’importanza di costruire e difendere il proprio brand online

di Diomira Cennamo 22 febbraio 2014

TITOLO: Gestire la reputazione online For Dummies
AUTORE: Lori Randall Stradtman, traduzione italiana di Diomira Cennamo
PREZZO: 19.90 euro
PAGINE: 380 pp.
EDITORE: HOEPLI

Il tema della reputazione online rappresenta una questione di estrema attualità, data la diffusione e pervasività dei cosiddetti “nuovi media” abilitati dalla Rete.
Chiunque, oggi, può diventare editore di se stesso e deve rendersi conto che la propria presenza su Internet può avere delle implicazioni non secondarie in termini di reputazione personale.
Proprio grazie alla immediata disponibilità di canali di comunicazione “dal basso”, infatti, ognuno di noi dispone di una platea potenzialmente ampia quanto il mondo. Questo ha, evidentemente, i suoi pro e i suoi contro. Di certo, il fatto di poter accedere a un pubblico così vasto rappresenta una enorme opportunità di promozione per se stessi e i propri progetti. Ma questo amplificatore deve essere ben gestito, per non incorrere in spiacevoli ostacoli, che possono compromettere in maniera repentina una buona immagine di sé.
Un discorso che vale per le organizzazioni come per i singoli. Tutti noi, avendo a disposizione un enorme potenziale di comunicazione, dobbiamo essere consapevoli, molto più di prima, dell’immagine che proiettiamo al mondo attraverso i canali online e, per usare il linguaggio del marketing, del nostro “brand personale” o “personal branding”.
Ecco che diventa allora molto importante prendersi cura del modo in cui ci presentiamo online e degli strumenti attraverso i quali è possibile farlo.
Come intendiamo posizionarci di fronte ai nostri interlocutori? Cosa vogliamo comunicare? Come facciamo a capire quale percezione ha di noi il nostro pubblico?
Il discorso è ampio e richiede sicuramente un approccio competente e professionale ma, siccome ognuno di noi deve fare i conti con la nuova dimensione ‘aumentata’ di sé che è determinata dal Web, è importante che tutti veniamo a conoscenza delle tecniche di base per poter affrontare con consapevolezza questioni pratiche come la sicurezza dei nostri account, il monitoraggio delle conversazioni che ci riguardano, la reperibilità dei nostri contenuti nel mare magnum dei link che compongono la Rete e le modalità di intervento in caso di crisi reputazionale.
È importante comprendere anche che la percezione che il mondo ha di noi si produce indipendentemente dal fatto che abbiamo o meno una presenza attiva in Rete e, anzi, proprio per questo è bene iniziare a occuparcene al più presto, con un presidio positivo, che sia in grado di preservare la nostra reputazione o intervenire per ripristinare il nostro ‘buon nome’ online.
Nel caso delle organizzazioni, vale lo stesso discorso, che andrà impostato in maniera più strutturata, anche attraverso la predisposizione di un team composto di figure specializzate nei singoli aspetti coinvolti, dalla strategia alla gestione quotidiana al monitoraggio e alla reportistica dei risultati.

- ha scritto 1 contributi su Bloom!.


© 2018 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme