Contributi

Nuovo Papa

di Francesco Varanini 14 Marzo 2013

Si può fare questa riflessione. In altri tempi, avremmo necessariamente dovuto far ricorso a opinionisti ed esperti per farci un’idea di chi è il nuovo Papa. Ma oggi abbiamo il Web. Sta a noi leggere e interpretare e trarre sintesi. Perché mai dovremmo ricorrere alla mediazione di un qualche giornalista italiano, che magari non sa lo spagnolo e non sa nulla dell’Argentina, e -illuso dal suo ruolo- non si preoccupa neanche di cercar notizie. (Del resto perfino sul Bloom si era già parlato di Bergoglio nel 2005).
Nato nel Barrio Flores, figlio di un ferroviere e di una casalinga, già tecnico chimico, sacerdote gesuita, professore di lettere. Poi Provinciale dei gesuiti argentini, presidente de la Conferenza Episcopale Argentina e Arcivescovo di Buenos Aires. Vive da cinquant’anni con un solo polmone, a causa di un’infezione.
E’ coautore con Abraham Skorka, Rettore del Seminario Rabbinico Latinoamericano, del libro Sobre el Cielo y la Tierra, apologia dell’incontro tra ebrei e cristiani, e in genere dell’incontro tra religioni.
Un argentino austero, riservato, profondo e fermo nelle sue convinzioni.
La Presidenta de la Nación, Cristina Fernández de Kirchner, si è scontrata con Bergoglio su più questioni, e sopratutto ha dovuto subire le critiche severissime dell’arcivescovo per la povertà diffusa e per la disuguaglianza sociale crescente. Il termine della sua Presidenza della Conferenza Episcopale è stato accolto con un sospiro di sollievo.
Cosicché ora la Presidenta si è dovuta affrettare, con un certo imbarazzo, a rendere pubblica la lettera di congratulazioni e ad annunciare la propria presenza a Roma il giorno dell’intronazione.
Il 12 marzo 2013, il giorno prima dell’elezione a Papa di Bergoglio, la Cattedrale di Buenos Aires, sua sede arcivescovile, è stata occupata da membri di un gruppo della sinistra kirchnerista, il partito di governo. Il gruppo chiede la sospensione dei sussidi alla scuola privata, di cui Bergoglio è strenuo difensore.
Poco propenso all’ufficialità e alla pompa, Bergoglio non ha nascosto -fino ad ora- i suoi gusti popolari.
E’ tifoso della squadra di calcio del San Lorenzo de Almagro. Non solo è tifoso, è anche socio. La sua tessera porta il numero 88235. E stamani alla Quiniela Nacional, il lotto, è uscito il numero 88235.

- ha scritto 249 contributi su Bloom!.

www.francescovaranini.it fvaranini@gmail.com

© 2019 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme