Contributi

Test attitudinali, ovvero Selezione o Recruitment

Di questi tempi, si sa, si assumono poche persone. Proprio per questo i colloqui di selezione sono particolarmente importanti. Nei colloqui, la persona che ‘cerca lavoro’ apprende sempre qualcosa, scopre qualcosa di sé, trova riconferma del proprio valore e della propria dignità- In una parola, si sente presa in considerazione.

E d’altra parte, i colloqui di selezione sono importantissimi per che lavora alla Direzione del Personale. Meglio quindi, appena possibile, fare i colloqui in casa, anziché affidarli a una società esterna. Conosco Direttori del Personale che, pur avendo scarsissime possibilità per assumere, partecipano ai colloqui di selezione, e spesso rispondono personalmente anche a chi si è candidato personalmente.

Oggi si parla di Employer branding -la solita criticabile moda di dire tutto in inglese-. Si coltiva così la propria immagine sul mercato, come azienda e come Direzione del Personale attenta ad impiegare persone, appena è possibile. Al di là di queste mode , i vantaggi, per un Direttore del Personale, insiti nel porre attenzione ai candidati per una posizione scoperta, ed anche a chi si candida spontaneamente,  sono evidenti: è l’occasione per scoprire qualcosa di nuovo, per capire come sta andando il mondo.

Capita poi anche che la persona con cui si parla abbia un talee valore che vale la pena -nonostante non si abbiano ufficialmente posizioni scoperte, di fare qualcosa per portarei comunque quella persona in azienda. L’ho visto succedere anche in condizioni inattese, lì dove sembrava impossibile.

Ma invece accade anche che, meno sono le possibilità di assumere, più si complichi il processo di selezione. Come se il processo formale potesse nascondere la dura realtà. Eppure, può darsi che chi si occupa di personale riesca a ingannare se stesso, ma non riesce certo a ingannare chi subisce il processo di selezione.

Ci parla di tutto questo Roberto Grassilli su Persone & Conoscenze, nella sua rubrica di settembre 2013. Se non avete letto il mio commento, e vi siete fermati alla pagina illustrata da Roberto, avete fatto bene.

© 2018 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme