Pensieri

Paul Feyerabend

di Francesco Varanini 15 marzo 2015

Non c’è una singola regola, per quanto plausibile e per quanto saldamente radicata nell’epistemologia, che non sia stata violata in qualche circostanza. Tali violazioni non sono accidentali, non sono il risultato di un sapere insufficiente o di disattenzioni  che avrebbero potuto essere evitate. Al contrario, tali violazioni sono necessarie per il progresso scientifico.

Paul Fereyabend

 

 

- ha scritto 236 contributi su Bloom!.

www.francescovaranini.it fvaranini@gmail.com

© 2018 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme