Contributi

La classe dirigente siamo noi. Per questo dobbiamo prepararci.

di Francesco Varanini 14 gennaio 2015

Sempre più pressante appare l’esigenza di una classe dirigente orientata ad agire in modo eticamente responsabile. Ma la classe dirigente siamo noi. Sia nel senso che ognuno di noi è chiamato ad assumersi, nel proprio contesto, l’onere di dirigere. Sia nel senso che sta a noi formare ed educare la classe dirigente: sta a ognuno di noi indirizzare e controllare le persone che eleggiamo; sta a noi chiedere con fermezza comportamenti etici alle persone che guidano le organizzazioni di cui facciamo parte.
Con questi intenti prende il via il percorso formativo 2015 di Assoetica.
Direzione etica in un doppio senso.
Sguardo proteso in direzione etica, a scorgere il possibile cammino verso un luogo dove i diversi interessi in gioco possano trovare un accettabile terreno comune.
E direzione etica come affermazione di un modo di dirigere l’impresa, andando oltre i limiti dell’attuale ‘management’.
Lungo il percorso cercheremo illuminazione sia nelle parole di manager capaci di riflessioni critiche, sia nella lezione di filosofi e letterati, anche lontani dal mondo degli affari. Ma sopratutto lavoreremo insieme affinché ognuno possa prendere piena consapevolezza della propria etica, e possa trovare il modo di viverla e metterla in pratica nel posto di lavoro che si trova ad occupare.
Guarderemo in luce critica gli strumenti e le metriche appartenenti al consueto bagaglio del manager: budget, contabilità, finanza e bilancio; politiche di gestione e sviluppo delle ‘Risorse Umane’; strategie di marketing; governo della comunicazione e delle informazioni.
Guarderemo con particolare attenzione agli strumenti specifici attraverso i quali oggi solitamente si manifesta l’impegno etico dell’impresa: bilancio di sostenibilità, carta dei valori, politiche di genere, iniziative di Corporate Social Responsibility. Mantenendo desta l’attenzione di fronte agli aspetti ingannevoli che non di rado si nascondo dietro l’uso di questi strumenti.

Convinti che le differenze siano fonte di conoscenza e di crescita, cerchiamo di costruire un gruppo d’aula per quanto possibile disomogeneo. Insieme donne e uomini; manager in carriera e giovani sulle soglie del mercato del lavoro; persone di provenienze geografiche e culturali tra di loro lontane; persone impegnate in grandi aziende con scopo di lucro e in associazioni fondate sul volontariato.
Al lavoro d’aula si affianca un percorso individuale, progettato insieme al partecipante.

Nei suoi oltre dieci anni di attività Assoetica ha guardato alla Business Ethics. Continuiamo a considerarla rilevante. Ma ci appare oggi come niente più di uno degli sguardi etici possibili e auspicabili. Collochiamo dunque la Business Ethics -intesa come etica degli affari e del profitto- come parte di una più complessiva Etica del Lavoro. Tramite il contributo di docenti che da anni ci offrono il loro sapere e la loro disponibilità, e di nuovi docenti che aggiungeremo quest’anno, lavoreremo insieme proponendo differenti, complementari sguardi etici: etica della solidarietà, etica della gratuità, etica della sostenibilità, etica della qualità, etica della poesia, etica della curiosità.

Dieci lezioni tenute in edizioni precedenti da illustri docenti -tra gli altri Zygmunt Bauman, François Jullien, Salvatore Veca- sono pubblicate in: Bruno Bonsignore e Francesco Varanini (a cura di), Un’etica per manager, Guerini e Associati, 2010.

Inizio: sabato 24 gennaio 2015, termine: novembre 2015
Struttura: 80 ore d’aula distribuite in 20 Moduli di 4 ore, un sabato al mese (tranne Agosto)
Sede: Blend Tower (100 metri dalla Stazione Centrale), piazza IV Novembre 7, Milano
Aula: numero chiuso di 10-12 iscritti
Le notizie relative al percorso formativo sono via via aggiornate su: www.assoetica.it

Coordinamento: a cura di Bruno Bonsignore, Presidente di Assoetica
Temi formativi e didattica: a cura di Francesco Varanini, Direttore Scientifico di Assoetica

Per partecipare, o per maggiori informazioni, scrivere a: segreteria@assoetica.it, o direttamente a Bruno Bonsignore (bonsignore@assoetica.it) o Francesco Varanini (fvaranini@gmail.com)

- ha scritto 236 contributi su Bloom!.

www.francescovaranini.it fvaranini@gmail.com

© 2018 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme