Contributi

Cookie law

di Luca Frediani 03 Giugno 2015

Bloom.it utilizza cookie per il suo funzionamento. Ebbene si, anche Bloom lo fa. In realtà per ora utilizza solo cookie tecnici, quindi potrebbe anche non comunicarvi un bel niente.
Secondo il garante, questi “diabolici” file mettono a rischio la tua privacy e poco importa se in alcun modo è possibile risalire ai tuoi dati personali.
E’ probabile che il legislatore creda veramente che i cookie siano biscotti reali che vengono recapitati da qualche malintenzionato sulla vostra porta di casa.
Il perchè di tutta questa storia non è chiaro, e poco chiaro è anche il come comportarsi e come classificare senza dubbi questi “dannosissimi” e “pericolosissimi” file. Insomma, qui ci sono i cookie, hic sunt leones. Bo?

Sarebbe stato sufficiente che ogni utente fosse responsabile di quel che combina e di cosa visita in giro per il web. I browser forniscono tutti qualche funziona o add-on per bloccare i cookie e gestire al meglio le proprie preferenze in fatto di privacy.
Ma questo non si poteva chiedere ad un popolo di, e rappresentato da, analfabeti informatici.
Il fatto che la direttiva sia europea, non fa altro che allargare il cerchio.

Per ora ti possiamo solo dire di stare sereno e finirà, come merita, in una bolla di sapone. La legge è stata fatta, attendiamo fiduciosi il relativo inganno.

Autore

- ha scritto 14 contributi su Bloom!.

Informatico convertito al settore lapideo e con la passione per la Cina. Ogni tanto scrive un po' di roba su www.lucafrediani.info

© 2019 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme