Pensieri

Martin Heidegger

di Francesco Varanini 14 Agosto 2015

L’uomo è più che animal rationale, proprio in quanto è meno rispetto all’uomo che si concepisce a partire dalla soggettività. L’uomo non è il padrone dell’ente ( la natura e le cose del mondo). L’uomo è il pastore dell’essere. In questo “meno” l’uomo non perde nulla, anzi ci guadagna, in quanto perviene alla verità dell’essere. Guadagna l’essenziale povertà del pastore, la cui dignità consiste nell’esser chiamato dall’essere stesso a custodia della sua verità.
Martin Heidegger, Lettera sull’umanesimo, 1947

- ha scritto 257 contributi su Bloom!.

www.francescovaranini.it fvaranini@gmail.com

© 2023 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme