Pensieri

Marie Jahoda

di Francesco Varanini 28 Ottobre 2019

In primo luogo, l’occupazione impone una struttura temporale al risveglio quotidiano; secondo, l’occupazione implica una condivisione regolare di esperienze e contatti con persone al di fuori del nucleo famigliare; terzo, l’occupazione collega le persone agli obiettivi e scopi che trascendono i propri; quarto, l’occupazione definisce aspetti dello status e dell’identità personale; e infine, l’occupazione rafforza l’attività.

Marie Jahoda, 1981

- ha scritto 249 contributi su Bloom!.

www.francescovaranini.it fvaranini@gmail.com

© 2019 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme