Contributi

Ancora sulla Cina

di Guido Tassinari 08 Maggio 2021

Caro Frediani,
 non sono mai stato in Cina, solo nei paesi limitrofi dalle vaste minoranze cinesi e per quel che possa contare negli anni ho avuto molti studenti cinesi (e malgré moi, di terrorismi interni e internazionali un po’ ne capisco), ma forse dovrei astenermi dal commentare; ha ragione, lo dico senza ironia, .
Quindi mi arrendo a mani alzate, anzi inginocchiato, bendato e con le mani dietro la nuca (questo con un po’ di ironia, spero non se ne duolga). Per quanto conta, un giorno vorrei andare nello Xin Jiang per un’indagine sul campo, che immagino le autorità mi lasceranno condurre liberamente. Per il resto, io eviterei l’uso del “noi” (io lo uso solo riferito alla mia personale confederazione di anime), in particolare parlando di civilizzazioni.
Con rispetto e ammirazione, senza nessuna ironia, per la sua padronanza del cinese: io quando sono stato “da quelle parti” anche quando mi ripetevano una parola tre volte me la dimenticavo istantaneamente
gt

- ha scritto 20 contributi su Bloom!.

Ho quarantatré anni e ho fatto tanti mestieri, a Milano e in giro per il mondo: camionista, imbianchino, strillone, bambinaio, clown, venditore di cinture, osservatore Onu, esperto di aiuti umanitari, valutatore di politiche pubbliche, aperto una scuola di italiano per stranieri poveri e una di cucina per americani ricchi, scritto libri.

© 2021 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme