Contributi

Cosa ne sa della Cina chi crede di conoscere la Cina solo perché ne conosce la lingua?

di Francesco Varanini 08 Maggio 2021

Caro Luca,

per la stima che ti porto, questo tuo articolo, qui su Bloom: Perché parlate senza sapere le cose? mi intristisce molto. Penso che Guido Tassinari -al cui articolo Perché voi cinesi avete in  corso una pulizia etnica? rispondi- ti risponderà a sua volta, ma intanto ti rispondo io. Sento di doverlo fare.

Sai quanto ho apprezzato il tuo avvicinamento alla lingua cinese. Devo constatare che una cosa è l’avvicinamento a una lingua, un’altra cosa è un avvicinamento a una cultura, a una storia, a una politica, a un mondo.

Tu hai viaggiato in Cina. Ho considerato importante quello che hai scritto qui su Bloom sulla differenza tra il modo di avvicinarsi alla Cina di coloro che viaggiano in quel paese senza conoscere la lingua, ed il tuo modo. Il conoscere la Cina conversando con tuoi coetanei, la sera, lontano da argomenti di lavoro.

Ma devo constatare che non sei riuscito a vedere con i tuoi occhi, a conoscere con la tua mente, a farti una posizione personale, critica. Quello che scrivi è una esatta riproposizione di ciò che si legge nei dispacci della Propaganda di Regime. Quello che scrivi non merita una attenta lettura. Non merita una risposta punto per punto. Perché non è che una copia di ciò che qualche scribacchino del Partito scrive, nella speranza di trovare qualcuno che ci creda e lo riproponga con la propria firma.

E’ spiacevole vedere come sei diventato succube veicolo di disinformazione.

L’unico commento che il tuo articolo merita è questo: anche persone intelligenti possono essere vittima della manipolazione.

Dovresti però tener conto del fatto che molte notizie circolano, il Web aiuta in questo, nonostante il governo cinese applichi una rigorosa censura.

Non so con chi parli, non so quali fonti cinesi leggi. Io non so il cinese. Ma non rinuncio a documentarmi, a studiare, a pensare con la mia testa.

Leggo quello che scrivi, ma leggo anche altre fonti. Parlo anche con amici cinesi. Mi fido più di loro che di te.

Inoltre, visto che io leggo quello che scrivi, ti invito a leggere quello che scrivo io. Leggi nel mio libro Le Cinque Leggi Bronzee dell’Era Artificiale. E perché conviene trasgredirle questi brani: pp. 134-142 e pp. 168-179. Poi se vuoi ne discutiamo.

Nella convinzione che queste mie parole non danneggeranno la nostra relazione, e la stima reciproca, ti saluto affettuosamente

Francesco

- ha scritto 256 contributi su Bloom!.

www.francescovaranini.it fvaranini@gmail.com

© 2021 Bloom!. Powered by WordPress.

Made by TOCGRS from the great Daily Edition Theme